saggio

Paralipomeni

Copertina Paralipomeni

Nella presentazione de «La Verità... in pillole» avevo previsto, data la mia età, una eventuale stroncatura post mortem, e ne avevo profetizzato la sintesi. Ma ora penso che non la potrò ottenere neppure postuma, perché sarebbe per me troppo onore essere ricordato per qualcosa in morte, essendo stato in vita un nessuno, come scrittore.

La Verità... in pillole

Copertina La Verità... in pillole

Nessuno dell'intellettualità religiosa (o anche letteraria o latamente politica) si è mai imbattuto, in Internet, neppure per caso nelle mie operette, che con la presente sono ben 18.
E' quello che prevedevo e anche mi auguravo, perché così non sarò immischiato in alcuna polemica, alla mia età, quando si sospira solo un po' di riposo in attesa della chiamata divina.
"E allora perché hai messo sul web questi tuoi scritti?" mi dirà qualcuno. Rispondo: Perché ho sentito l'ispirazione a farlo, per onestà intellettuale.

Idee non politicamente corrette - prima parte

Copertina Idee non politicamente corrette - prima parte

Le idee politicamente scorrette sono come le monete false o fuori corso, che chi 'sa il viver del mondo' si guarda bene dall'accettare negli scambi quotidiani.
Le idee politicamente corrette sono invece monete correnti, che tutti ogni giorno spendono accortamente o, talora, spandono a vanvera.
Esse sono le frasi fatte, le asserzioni assolutizzate, le verità conclamate, gli assiomi scultorei e pubblicizzati, venduti al mercato mediatico dai maestri di pensiero, e ripetuti da quasi tutta la stampa, la radio e la televisione.

Idee non politicamente corrette - seconda parte

Copertina Idee non politicamente corrette - seconda parte

Questa seconda parte delle "Idee non politicamente corrette" prende in esame dieci argomenti sui quali talora si conversa familiarmente tra amici. In queste conversazioni private siamo portati a essere sinceri, a dire le cose come le sentiamo noi, e non come ci vengono ammannite dai media e dai maestri di pensiero che formano la vulgata culturale.

Il Problema del Male

Copertina Il Problema del Male

Il problema del male ha sempre assillato la mente dei filosofi e la coscienza dei credenti. I filosofi si sono chiesti: che cosa è il male? E poi anche: da che cosa deriva il male? I credenti, (e parlo particolarmente dei cristiani), si chiedono: perché Dio, che non può essere che Buono e Giusto, permette il male?

I Doveri del Cristiano

Copertina I Doveri del Cristiano

L'autore aveva scritto questo breve opuscolo quasi come il suo testamento spirituale per i figli e gli altri familiari, però gli ammonimenti che lui dà possono essere utili anche ad altre persone, che vogliano dare un senso alla loro esistenza.

L'Antico Testamento. Tutta Parola di Dio?

Copertina L'Antico Testamento. Tutta Parola di Dio?

L'Antico Testamento è un libro meraviglioso, di cui il popolo ebraico può andare orgoglioso, perché in esso trova la sua storia e la sua elezione. Il Nuovo Testamento è cristiano, e in esso la dottrina di Cristo è esposta e anche raccontata nelle prime vicende della Chiesa. L'Antico Testamento, cioè l'antica alleanza, collima solo in parte con la dottrina di Cristo, e perciò i quarantasei libri di esso possono essere considerati "parola di Dio" solo nelle asserzioni che non contrastino con il Vangelo, che rappresenta la nuova ed eterna alleanza.

La Chiesa di Cristo e la Mondanizzazione

Copertina La Chiesa di Cristo e la Mondanizzazione

Il cardinale belga Dannels in una intervista della fine del 2003 ha deplorato la mondanizzazione della Chiesa negli ultimi tempi. Prendendo lo spunto da quanto detto dall'illustre cardinale, l'autore modestamente cerca di individuare quelle che sono le attuali "piaghe" della Chiesa, viste dai fedeli cattolici, che vorrebbero far ritornare la Santa Madre Chiesa alla purezza evangelica.

Historia Magistra

Copertina Historia Magistra

La storia è certamente maestra di vita, ma il suo insegnamento raramente è recepito dagli uomini, che spesso ricadono negli stessi errori di loro antenati.

Il Messaggio di Dante

Copertina Il Messaggio di Dante

Dante, uomo del Medioevo, ha una visione unitaria della storia dell'umanità, che per raggiungere i suoi fini, deve essere guidata sia da un monarca universale per la felicità terrena, sia da una suprema guida religiosa (il Papa) per raggiungere la felicità eterna. Queste due guide universali, secondo Dante, erano al suo tempo assenti o corrotte, e Dante nella Divina Commedia vuol dirci proprio questo e come si può porre rimedio a questo deleterio stato di cose.

Pagine

Subscribe to RSS - saggio