Riassunto de 'I Promessi Sposi'

Questo libro è nato nella scuola e mira a essere utile soprattutto agli studenti; ciò non esclude che esso possa riuscire vantaggioso a tutti coloro che vogliano approfondire la loro conoscenza del romanzo, il quale è ormai universalmente riconosciuto, oltre che opera sublime di poesia, anche autorevole testo di lingua e libro di riflessione morale e religiosa, e quindi mezzo di arricchimento spirituale e di formazione interiore; la mia opera mira a facilitare a studenti e a non studenti la lettura e il godimento del capolavoro manzoniano, di comprensione non facile per chi non abbia un po’ di cultura.
Una lettura attenta del romanzo vale ad aprire le menti, specie dei giovanetti, ai seri problemi dell’esistenza, e a infondere nel loro animo il concetto che la vita è per tutti un impegno che va preso con fiducia , ma anche con alto senso di responsabilità.
Il Manzoni in quest’opera ci ha dato la risposta cristiana al problema della vita e del dolore umano, il quale viene interpretato religiosamente come mezzo di purificazione e di intima elevazione. E questa concezione cristiana della vita l’Autore non ce la inculca per mezzo di esortazioni oratorie, ma con la forza misteriosa che si sprigiona dall’intreccio, dai personaggi e dagli episodi, pervasi da un potente afflato poetico e religioso.
Siccome il libro vuol riuscire utile innanzi tutto agli studenti, di ogni capitolo si è fatto un sunto breve ma sufficiente per avere un’idea adeguata di tutta la trama; al sunto è intercalato, dove occorre, un sobrio commento critico, di carattere estetico, storico e morale, allo scopo di mettere in risalto le peculiari bellezze del romanzo, e anche (perché no?) notare qualche punto meno felice, poiché non si pretenderà davvero che in tutta l’opera il Manzoni tocchi invariabilmente le vette della poesia o anche solamente dell’arte. Fu detto che anche l’ottimo Omero qualche volta sonnecchia; lo stesso può dirsi del Nostro, e questa ammissione non toglie nulla alla sua grandezza, da tutti oggi riconosciuta.
Naturalmente questi riassunti non mirano affatto a sostituire la lettura del capolavoro, indulgendo alla pigrizia mentale di qualche studente, ma solo a guidare lo studio del romanzo, allo scopo di renderlo, sì, più facile, ma anche più profondo e perciò più proficuo.
A me basta la soddisfazione di aver fatto opera utile e, forse, anche di aver detto qualcosa di nuovo nel vasto e rigoglioso campo dell’esegesi manzoniana. Ma questo vedrà chi vorrà dedicare alla mia fatica uno sguardo non frettoloso. Voglio sperare che ciò avvenga.

L'edizione attuale è stata rivista dall'autore rispetto a quella originale, della fine degli anni '60, scritta per i suoi alunni del liceo. Essa aveva uno stile un po' letterario, e sarebbe risultata poco gradevole al comune lettore di oggi, al quale Internet si rivolge. Sicché il Camaioni ha voluto correggere qua e là il testo, per renderlo più agile. Egli si è presa anche la libertà (e i letterati non si scandalizzino!) di modificare la grafia antiquata di alcune parole manzoniane, nei brani riportati tra virgolette dal testo del romanzo. Queste piccole correzioni grafiche non tolgono nulla alla bellezza della prosa del Manzoni, ma rendono la lettura scorrevole per i navigatori di Internet.

Copertina Riassunto de 'I Promessi Sposi'